Loading...
//Formazione docenti
Formazione docenti 2018-04-26T17:34:31+00:00

Corsi per l’aggiornamento e la formazione di insegnanti

RICONOSCIUTI DAL MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, DELL’UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA (MIUR)

 

Anno scolastico 2006-2007

Il principio dimenticato.  I percorsi della fraternità nella politica e nel diritto

Il corso si propone una rilettura dei principi fondamentali del pensiero politico, codificati nelle Costituzioni degli Stati democratici, a partire dal trittico della Rivoluzione Francese: “Libertà, uguaglianza, fraternità”. In particolare approfondisce il tema della fraternità, considerato, appunto, come “il principio dimenticato”; mentre infatti la libertà e l’uguaglianza si sono evolute fino a diventare vere e proprie categorie politiche e principi di orientamento politico, diversa è stata la sorte della fraternità, anche se tale principio ha trovato delle applicazioni politiche e giuridiche sotto altre vesti, differenti anche se affini, quale è, ad esempio, la solidarietà. Il tema del corso tocca varie discipline, e viene quindi affrontato attraverso il lavoro coordinato di docenti di più materie, tutte però afferenti al diritto e alla filosofia politica.

Programma:

A. M. Baggio Prof. di Etica sociale, Pontificia Università Gregoriana, Roma Baggio A. M., Alle origini della  fraternità come categoria politica: Parigi 1789 – Port-au-Prince 1791
R. Pezzimenti Prof. di Storia delle dottrine politiche, Università del Molise Fraternità: il perché  di una eclissi alla luce di  Cochin, Toqueville, Gramsci
M. Marianelli Dottore di ricerca, Università di Perugia I miti e la fratellanza tra gli uomini: il dibattito sull’incontro fra culture a partire dalla  prospettiva di Simone Weil
V. Buonomo Prof. Ordinario di Relazioni internazionali, Pontificia Università Lateranense, Roma Il fenomeno delle organizzazioni internazionali come espressione di fraternità
P. Ferrara Diplomatico di carriera, già docente alla Georgetown University di Washington La fraternità nella teoria politica internazionale. Elementi per una ricostruzione
D. Ropelato Dottore di ricerca, Università di Firenze Cenni su partecipazione e fraternità
A. Lo Presti Prof. di Scienza politica, Università del Molise Il potere politico alla ricerca di nuovi paradigmi
M. Aquini Prof. di Cooperazione internazionale, Pontificia Università San Tommaso, Roma Fraternità e diritti umani nella Dichiarazione del 1948
F. Pizzolato Prof. di Diritto costituzionale, Università di Milano Bicocca La fraternità nell’ordinamento giuridico italiano
A. Zurlo Professore di ruolo nella scuola media superiore, Padova L’approccio pedagogico al tema della fraternità: didattica ed esperienze
B. Interi Professore di ruolo nella scuola media superiore, Ragusa  La fraternità e la città; metodologia dell’interazione fra la classe e il territorio attraverso il paradigma della fraternità

 

Anno scolastico 2006-2007

Economia e civiltà: la crisi del debito internazionale come introduzione ai problemi della giustizia economica, ai  modelli di sviluppo e alle istituzioni economiche internazionali

Il corso ricostruisce le vicende storiche, economiche e politico-giuridiche attraverso le quali si è creato il problema del debito internazionale dei Paesi in via di sviluppo. Attraverso la problematica del debito, si affrontano i temi dell’autentico sviluppo umano (secondo i parametri dell’Unesco) e dei diversi modelli di sviluppo, dei diritti umani (dei singoli e dei popoli, con riferimento alla Dichiarazione universale del 1948), delle condizioni di giustizia economica e sociale che costituiscono vere e proprie condizioni per la pace mondiale.

Programma:

M. Aquini Prof. di Cooperazione internazionale, Pontificia Università San Tommaso, Roma Effetti economici e costi sociali dei  “programmi di aggiustamento strutturale”: il ruolo  della cooperazione internazionale allo sviluppo
A. M. Baggio Professore “Etica sociale” e “Filosofia politica” alla Pontifica Università Gregoriana, Roma.
A. Barlocci Giurista, Direttore del periodico “Ciudad Nueva”, B. A., Argentina) Il debito internazionale dei Paesi in via di sviluppo: prospettive  giuridiche per una soluzione giusta e condivisa
J.-E.Belderrain Universidad Nacional de San Martin (B.A., Argentina) Educazione allo sviluppo: le culture e l’emancipazione.
L. Bruni Prof. di Storia del pensiero economico, Università di Milano Bicocca Lo homo oeconomicus dall’economia di sfruttamento alla “scienza della felicità pubblica”: paradigmi relazionali in economia
V. Buonuomo Prof. Ordinario di Relazioni internazionali, Pontificia Università Lateranense, Roma Istituzioni internazionali e crisi debitoria
F. Compagnoni Prof. Ordinario di Filosofia morale, Pontificia Università San Tommaso, Roma Diritti umani e sviluppo nel Nuovo Mondo, dalla prima colonizzazione alla rivoluzione industriale
F. Marzano Prof. Ordinario di Economia dello sviluppo, Università La Sapienza, Roma Le politiche di sviluppo e il debito dei Paesi poveri
B. Interi Professore di ruolo nella secondaria superiore, Ragusa Educazione allo sviluppo: le culture e l’emancipazione. I. Presupposti culturali dell’emancipazione della persona: percorso didattico;
A. Zurlo Professore di ruolo nella secondaria superiore, Padova Educazione allo sviluppo: le culture e l’emancipazione.  II. Etica economica e debito internazionale: percorso didattico.

 

Anno scolastico 2003-2004

La Corte Penale Internazionale

La Fondazione Tony Weber organizza il corso di formazione e aggiornamento per docenti della scuola elementare e della scuola media inferiore e superiore dedicato a: La Corte Penale Internazionale.

Il corso è riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione – Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio. Articolato in 5 seminari, intende preparare gli insegnanti sul tema della Corte Penale Internazionale, collegandolo ai più vasti argomenti dell’educazione ai diritti umani, alla giustizia internazionale, alla mondialità.

Il corso si svolge tenendo conto di due aspetti: quello formativo e informativo, quello didattico. Agli insegnanti vene consegnato materiale didattico prodotto dalla Fondazione.

Programma:

Prof.  Giovanni Conso

11 novembre 2003

Docente di Diritto Costituzionale all’Università la Sapienza di Roma, già Presidente della Corte Costituzionale Italiana La Corte Penale Internazionale: funzionamento e competenze.
Prof. Antonio Maria Baggio

18 novembre 2003

Dcente di Etica sociale all’Università Gregoriana di Roma Persona e diritti umani: antropologia e multiculturalità.
Dott. Gian Maria Giovannetti

25 novembre 2003

Ricercatore della Fondazione Tony Weber La difesa dell’individuo attraverso i trattati e gli organismi internazionali: il quadro generale.
Prof.ssa Maria Felicita Gennarelli

2 dicembre 2003

Già docente di Diritto internazionale all’Università di Benevento La difesa dell’individuo attraverso i trattati e gli organismi internazionali: Diritto Internazionale Umanitario, diritti umani e giurisdizioni internazionali.
Prof. Vincenzo Buonomo

9 dicembre 2003

Docente di Relazioni Internazionali alla Pontificia Università Lateranense I tribunali ad hoc. Cause storiche, funzionamento e competenze.

Anno scolastico 2003-2004

Il principio assente. I percorsi della fraternità nella politica e nel diritto.

La Fondazione Tony Weber, in collaborazione con la Pontificia Università Gregoriana, Facoltà di Filosofia, organizza il corso: Il principio assente. I percorsi della fraternità nella politica e nel diritto.

Il corso:

  • è inserito nel curriculum universitario come corso opzionale per il II ciclo della Facoltà di Filosofia della Pontificia Università Gregoriana, da svolgersi nel primo semestre, il venerdì ore VII-VIII (17,00-18,45);
  • è riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione – Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio, come corso per la formazione e l’aggiornamento degli insegnanti;
  • è aperto gratuitamente al pubblico.

Il corso si propone una rilettura dei principi fondamentali del pensiero politico, codificati nelle Costituzioni dei principali Stati democratici, a partire dal trittico della Rivoluzione Francese: “Libertà, uguaglianza, fraternità”. In particolare approfondisce il tema della fraternità, considerato, appunto, come “il principio assente”; mentre infatti la libertà e l’uguaglianza si sono evolute fino a diventare vere e proprie categorie politiche e principi di orientamento politico, diversa è stata la sorte della fraternità, anche se tale principio ha trovato delle applicazioni politiche e giuridiche sotto altre vesti, differenti anche se affini, quale è, ad esempio, la solidarietà.

Il tema del corso tocca varie discipline, e viene quindi affrontato attraverso il lavoro coordinato di 12 docenti – appartenenti a diverse Università – di più materie, tutte però afferenti alla filosofia politica. Ciascun docente fornisce indicazioni bibliografiche relative alla propria lezione.

Programma:

Baggio Antonio Maria

24.10.2003

Introduzione storico-filosofica: il principio di fraternità nelle sue radici originarie e nelle sue enunciazioni durante le Rivoluzioni del 1789 e del 1848 Pontificia Università Gregoriana
Pezzimenti Rocco

31.10.2003

Fraternità fra ideologia e religione: le ragioni di una eclissi Università del Molise
Leclerc Marc

7.11.2003

La fraternità per tutti: dal “Quarto stato” del 1789 al “Quarto mondo” Pontificia Università Gregoriana
De Luca Stefano

14.11.2003

La fraternità di fronte alla libertà e all’uguaglianza: le radici nella Rivoluzione francese delle ideologie del Novecento Università La Sapienza – PUG
Salatiello Giorgia

21.11.2003

Unidualità dell’uomo e della donna: fraternità e sonorità Pontificia Università Gregoriana
Pizzolato Filippo

28.11.2003

La fraternità nell’ordinamento giuridico italiano Università statale di Milano – Bicocca
Bruno Vita Fernanda 5.12.2003 Democrazia della prossimità: Unione europea e Stati membri Università La Sapienza, Roma
Spatafora Ersiliagrazia

12.12.2003

Tolleranza e non discriminazione come processo verso la fraternità nel diritto internazionale Terza Università di Roma
Buonomo Vincenzo 19.12.03 Il fenomeno delle organizzazioni internazionali come espressione di fraternità Pontificia Università Lateranense – PUG
Angerame Guerra Pia 9.1.2004 Popolazione e valutazione delle politiche nell’orizzonte della fraternità Università La Sapienza – Un. di Camerino
Ropelato Daniela

16.1.2004

Qualità della democrazia: costruzione del consenso e dinamiche deliberative Università di Firenze – PUG
Lo Presti Alberto

23.1.2004

Della politica entro i limiti (ristretti) della sola ragione: potere ed élites Pontificia Università S. Tommaso – PUG